5 vantaggi dei sensori di livello ottici rispetto agli interruttori a galleggiante

29 Aprile 2020

Quali sono i principali vantaggi dei sensori di livello ottici rispetto ai più tradizionali sensori puntuali a galleggiante? In questo breve articolo ne abbiamo individuati cinque.

1-Ingombro ridotto

Sono molto piccoli e, per rilevare la presenza/assenza dei liquidi, è sufficiente che solo la punta del sensore entri in contatto con il fluido: ciò li rende ideali per le applicazioni in cui lo spazio sia limitato o dove vi siano ostacoli all’interno del serbatoio (ad esempio gli agitatori).

2-Nessuna parte in movimento

Non hanno parti mobili che potrebbero risultare a rischio di rottura, intasamento o corrosione; questo li rende molto più affidabili nel tempo dei galleggianti, soprattutto nelle applicazioni più difficili.

3-Sensibilità 

È necessaria una quantità di liquido molto piccola perché il sensore si attivi; questo permette di rilevare livelli minimi nei serbatoi molto più bassi rispetto ai sistemi che prevedono l’utilizzo del galleggiante.

4-Compatibilità chimica

Polisulfone, Trogamid, Acciao inox: vari materiali per essere chimicamente compatibili con la maggior parte dei liquidi: soluzioni acquose ma anche la maggior parte degli oli, emulsioni e idrocarburi; sono resistenti anche ad alte temperature e pressioni.

5-Diverse opzioni

È possibile individuare la soluzione più adatta ad ogni applicazione scegliendo opportunamente il materiale, il tipo di montaggio, le caratteristiche elettriche e la resistenza alla temperatura e alla pressione.

Se stai cercando un sensore di livello piccolo e robusto, che soddisfi le esigenze delle tue applicazioni, contattaci e saremo lieti di approfondire le specifiche del tuo progetto!Seguici su LinkedIn e guarda le nostre “pillole tecniche” per rimanere aggiornato!

 

Iscriviti alla nostra newsletter