Sensori di CO2

La nostra gamma di sensori di CO2 OEM comprende attualmente due tecnologie con caratteristiche tecniche e possibilità di impiego molto diverse fra loro: I sensori di CO2 ottici NDIR (Non-Dispersive Infra-Red) e i sensori di CO2 termo-conduttivi, per garantire elevate performance e convenienza nei progetti OEM che richiedono la misurazione di anidride carbonica.cer

Sensori di CO2 ottici NDIR

La misurazione di CO2 attraverso la tecnologia ottica NDIR è attualmente la più apprezzata in termini di accuratezza e stabilità nel range di misura da 400 ppm a 10.000 ppm.

Nei sensori di anidride carbonica ottici NDIR un fascio di infrarossi attraversa una camera ottica contenente la miscela di gas da analizzare per raggiungere un ricevitore di infrarossi. Durante il percorso la presenza di CO2 attenua il fascio di infrarossi a frequenze note e tipiche di questo gas che consentono di riconoscerlo al pari di una impronta digitale. Maggiore è la concentrazione del gas, minore sarà l’intensità del segnale misurato dal ricevitore di infrarossi, consentendo quindi una misurazione di CO2 selettiva e puntuale.

La stabilità di lungo termine di un sensore di CO2 ottico NDIR è tipicamente garantita da algoritmi di auto-calibrazione, compensazione automatica e accorgimenti costruttivi, per esempio il doppio canale di misura, che permette di discriminare derive di misurazione di CO2 derivanti da variazioni di temperatura, flessioni meccaniche e invecchiamento dei componenti ottici. La realistica aspettativa di vita di questi sensori è tipicamente superiore a 10 anni.

I sensori di CO2 ottici NDIR si dimostrano adatti a dispositivi OEM per le seguenti applicazioni:

  • Efficienza energetica su impianti HVAC
  • Dispositivi per controllo di apparati VMC
  • Monitoraggio della qualità dell’aria indoor
  • Regolare l’apporto di CO2 nelle serre per stimolare lo sviluppo delle piante
  • Prevenire l’esposizione a concentrazione di CO2 nocive

Sensori di CO2 termo-conduttivi

La misurazione di CO2 attraverso la tecnologia termo-conduttiva sfrutta le proprietà termiche-conduttive dei gas per misurare alte concentrazioni di anidride carbonica in aria o azoto: da 1 a 100% di CO2.

I sensori di anidride carbonica termo-conduttivi integrano in un package miniaturizzato una microscopica camera di misura contenente un riscaldatore ed un sensore di temperatura. Una piccola apertura posta sulla superficie del sensore, che risulta ben protetta da un filtro, garantisce uno scambio termico verso l’ambiente esterno. Le dinamiche di scambio termico sono strettamente dipendenti dalla conducibilità termica della miscela di gas presente, permettendo di misurare con apprezzabile accuratezza la concentrazione di CO2 in aria o Azoto.

Questa tecnologia di misura offre bassissimi consumi energetici, dimensioni miniaturizzate e range di temperature operative particolarmente adatte a dispositivi OEM alimentati a batteria per le seguenti applicazioni:

  • Monitoraggio della conservazione di alimenti deperibili (ad es. frutta)
  • Incubatrici per coltura delle cellule
  • Misurazione di CO2 nella respirazione umana
La nostra forza è la consulenza professionale e personalizzata

Non sai quale sensore sia più indicato per la tua applicazione? Vorresti un parere tecnico per scegliere il prodotto giusto?  

Chiamaci adesso al numero:
+39 039 6093756

    Oppure compila il modulo: verrai ricontattato appena possibile: