I sensori di flusso clamp-on nei processi biotecnologici e farmaceutici

14 Settembre 2020

I sistemi single-use (SUS), utilizzati ampiamente nello sviluppo di nuovi prodotti, stanno entrando sempre più anche negli ambienti GMP.

L’uso combinato dei SUS e dei processi continui sta avendo un impatto significativo sulla progettazione degli impianti, offrendo un ingombro ridotto delle apparecchiature e requisiti di pulizia notevolmente inferiori.

Poiché i processi continui sono strettamente legati alla presenza di liquidi in movimento alimentati da pompe peristaltiche, con portate e volumi differenti, i sensori di flusso non invasivi clamp-on sono utilizzati con successo in punti strategici dei processi upstream e downstream.

Estremamente facili da installare su SUS, mantengono la sterilità, garantiscono precisione nella misura e forniscono in continuo i dati misurati per documentare ogni istante del processo.

 

 

Media and Buffer preparation

I sensori di flusso clamp-on sostituiscono in modo efficace le bilance da laboratorio nella preparazione del terreno di coltura e delle soluzioni tampone; permettono di dosare accuratamente i volumi come le bilance da laboratorio, ma rispetto ad esse presentano vantaggi considerevoli:

  • il loro utilizzo fa risparmiare tempo, spazio e denaro per la loro flessibilità d’uso,
  • permettono di automatizzare processi manuali
  • sono praticamente insensibili a influenze esterne come vibrazioni e flussi d’aria.

La totale non-invasività li rende utilizzabili in sistemi chiusi, evitando qualsiasi contaminazione.

Cromatografia

HPLC è largamente utilizzata come primo passo del processo di separazione. In cromatografia è opportuno avere un flusso costante e riproducibile, quindi i sensori di flusso assumono un ruolo importante per esempio nella retroazione delle pompe.

Filtrazione a flusso tangenziale (TFF)

Nella TFF i sensori di flusso clamp-on trovano applicazione nella misura delle variazioni di flusso del permeato in uscita dalle cartucce a fibre cave, nelle operazioni di misura del volume al posto delle bilance e nel controllo di flusso nelle linee di alimentazione e retentato.

Bioreattori continui

Le linee di alimentazione e rimozione dei media devono essere bilanciate in modo che la biomassa rimanga costante; i sensori di flusso possono controllare le portate in ingresso e uscita per garantirne l’uguaglianza.

 

 

Ing. Gibelli Andrea – Repcom srl – tel. 039 6093756 – info@repcomsrl.com

Segui la nostra pagina LinkedIn per rimanere aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter